sabato 21 ottobre 2017

Primi piatti: Spaghetti con il polpo



Ieri sera il mio consorte è tornato a casa con un bel polpo appena pescato e "arricciato" come è uso qui in Puglia (ovvero battuto contro gli scogli al fine di renderlo più tenero) ed ho subito deciso di usarlo per preparare un delizioso sugo con il quale condire gli spaghetti.
Neanche a dirlo, hanno gradito tutti.. Con i piatti della tradizione "marittima" di casa mia (mio padre da giovane era un grande appassionato di pesca) non si sbaglia mai!!
Volete provarci anche voi? Mettiamoci a preparare!

Ingredienti:
300 gr di spaghetti N.5
500 gr di polpo
2 cipolle piccole
olio evo
prezzemolo (opzionale)
200 gr di polpa di pomodoro a pezzettoni

Preparazione:
Per prima cosa procediamo alla cottura del polpo.
Mettiamolo in una pentola con acqua (senza salare!) e lasciamolo bollire per circa mezz'ora.
Dopodiché scoliamo e teniamo da parte.
In una casseruola soffriggiamo le cipolle finemente affettate in olio evo.
Aggiungiamo il polpo cotto e tagliato a pezzetti, facciamo insaporire per qualche secondo e versiamo la polpa di pomodoro (e se volete il prezzemolo tritato)
Allunghiamo con un bicchiere di acqua, copriamo e lasciamo cuocere per una mezz'oretta
A parte cuciniamo gli spaghetti in acqua salata, scoliamo al dente e saltiamoli con il sugo di polpo.
Serviamo ben caldo


By Franci

venerdì 20 ottobre 2017

Dolci: Torta all'acqua al cioccolato (senza uova, latte, burro)


video


Ebbene si, sto cercando di rimettermi in riga con il regime alimentare ma, preparando tutti i giorni ogni ben di Dio per la family, resistere è davvero difficile.
Per darmi un aiutino mi sono messa alla ricerca di un dolce che fosse goloso ma al tempo stesso light
Impossibile direte voi! E invece no :)
In questo caso infatti viene in nostro soccorso la famosa torta all'acqua, di cui spesso se n'è parlato nel web annoverando diverse versioni.
Questa è la mia, ho optato per la versione al cacao e ho personalizzato con l'aggiunta di una manciata di gocce al cioccolato.
Vi chiederete, è buona?
Vi rispondo dicendo che dopo averla preparata l'ho messa a raffreddare e ho detto a casa "Questa torta è per le mie colazioni, tanto a voi non piace, è light e praticamente non ha niente all'interno, nè burro, nè latte, nè uova.... è impastata con l'acqua, figuratevi"
Speravo di scoraggiarli dall'assaggiare perchè sapevo altrimenti come sarebbe andata a finire, cosa che puntualmente è successa: La mattina dopo ne era rimasta solo 1 fettina!!!!!
Niente, ho dovuto rifarmela! :p
Quindi ve la propongo e ve la consiglio... e ora,mettiamoci a preparare!!!

Ingredienti:
260 gr di farina 00
40 gr di cacao amaro
330 gr di acqua
90 gr di olio di semi
150 gr di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci
100 gr di gocce di cioccolato fondente

Preparazione:
In una ciotola setacciamo la farina, il cacao, lo zucchero e il lievito.
In un bricco versiamo l'olio e poi l'acqua.
Uniamo l'impasto liquido a quello solido ed infine le gocce di cioccolato e mescoliamo delicatamente con una spatola fino ad ottenere un composto lucido e corposo
Versiamo l'impasto in uno stampo a cerniera e cuociamo a 180° per 40/45 minuti
Lasciamo raffreddare prima di sformare e servire il dolce



By Franci

giovedì 19 ottobre 2017

Secondi piatti: Bocconcini di pollo con panatura croccante all'origano



Questo è uno di quei piatti da mangiare in completo relax... non servono piatti, non servono posate, nè tovaglie di lusso... basta una ciotolina, qualche salsina e un divano comodo... e la cena stile fastfood è presto servita!!
Dei piccoli bocconi di pollo resi croccanti da una doppia panatura aromatizzata all'origano (la mia spezia preferita!)
Siete curiosi di provare? E allora mettiamoci a preparare!!

Ingredienti:
5 fette di petto di pollo tagliate spesse
5 cucchiai di pangrattato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
5 cucchiai di farina
3 uova grandi
origano
sale
olio per friggere

Preparazione:
Tagliamo le fette di petto di pollo a piccoli pezzi.
In un piatto mischiamo il pangrattato con il parmigiano e l'origano e in un piatto a parte mettiamo la farina.
Passiamo il pollo prima nella farina, poi di nuovo nell'uovo e infine nella panure.
Quando avremo finito tutti i pezzi friggiamoli in abbondante olio caldo stando attenti a rigirarli spesso, fino a completa doratura.
Scoliamo su carta assorbente e serviamo caldo


By Franci

mercoledì 18 ottobre 2017

Dolci: Plumcake light al cacao (senza uova, latte e burro)



Questo è un dolce dei "senza".
Chi mi segue sa che non amo molto i dolci che prevedano la privazione di ingredienti basilari per la preparazione, ma gestendo un blog che comunque ha il suo piccolo seguito (a proposito, grazie a tutti!!!!) mi immedesimo nei miei lettori e penso che spesso si è costretti ad evitare alcuni alimenti (ad esempio per le intolleranze al lattosio, alle uova ecc...) o più semplicemente si vuole stare attenti alle calorie ma senza rinunciare al gusto
E cosi nasce questo plumcake che è si un dolce senza uova, latte e burro, ma è al tempo stesso soffice e buono, perfetto per colazione, merenda o per togliersi "lo sfizio"
Pronti? Mettiamoci a preparare!!

Ingredienti:
300 gr di farina 00
180 gr di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci
45 gr di cacao amaro
300 ml di acqua
40 ml di limoncello (o altro liquore a scelta)

Preparazione:
In una ciotola setacciamo la farina con il lievito, il cacao e lo zucchero.
A parte uniamo il liquore all'acqua e versiamoli gradualmente nella ciotola con gli ingredienti secchi.
Mescoliamo bene fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e corposo.
Foderiamo con la carta forno uno stampo da plumcake, versiamo l'impasto all'interno e cuociamo a 170° per 45 minuti (fate la prova stecchino prima di tirarlo fuori perchè al centro potrebbe essere rimasto ancora umido, in questo caso prolungate la cottura di 5, massimo 10 minuti)
Facciamo raffreddare prima di tagliare a fette e servire (Se non avete problemi di calorie potete spolverizzare con zucchero a velo, io ho preferito lasciarlo al naturale)



By Franci

sabato 14 ottobre 2017

Pizza&Lievitati: Focaccia Barese (ricetta delle Sorelle Simili)



Da brava pugliese ho già fatto più volte la focaccia barese seguendo la mia ricetta classica ovvero quella che prevede l'utilizzo per l'impasto di metà farina 00, metà farina di semola di grano duro e patata (la trovate qui RICETTA )
La focaccia è irrinunciabile a casa mia ed ha, per me, la spensieratezza e i sapori dell'infanzia
Avendo infatti vissuto per lunghi anni sopra ad un panificio storico del mio paese, che ad ogni infornata sprigionava per le vie un profumo irresistibile, quando sforno la mia focaccia è inevitabile tornare con la mente a quei giorni spensierati e felici in cui bastava addentare un pezzetto di morbida "pizza al pomodoro" come la chiamavamo noi bambini, e tutto sembrava più semplice!
Oggi ho voluto provare e quindi proporvi la ricetta trovata nel libro delle Sorelle Simili...
Questa prevede l'uso del 100% di farina di semola e non ha la patata all'interno.
Ho apportato qualche piccola modifica rispetto alla ricetta scritta, ovvero ho fatto lievitare la biga solo per 1 oretta (loro consigliano di lasciarla quasi 1 giorno) per mancanza di tempo, ho omesso l'olio nell'impasto essendocene già una buona parte sopra ed ho cotto a 250° invece dei 230° della loro ricetta.
La focaccia classica prevede come condimento i pomodorini e le olive, oltre a quella io ne ho fatte altre 2, una bianca che ho farcito poi con la mortadella, e una con patate e zucchine
Bene, fatte queste dovute precisazioni, mettiamoci a preparare!!

Ingredienti:
Per la biga
80 gr di farina 00
60 gr di acqua
1 pezzettino piccolissimo di lievito di birra (1-2 gr)
Per l'impasto
1 kg di farina di semola di grano duro
800 gr di acqua
15 gr di lievito di birra
20 gr di sale
Per il condimento
500 gr di pomodori rossi piccoli
200 gr di olive verdi denocciolate
100 ml di olio
50 ml di acqua
1 cucchiaio di sale
1 cucchiaio di origano

Preparazione:
Cominciamo prepariamo la biga mescolando la farina con l'acqua e il lievito sbriciolato fino ad ottenere un panetto solido. Copriamo e lasciamo lievitare 1 ora.
Trascorso il tempo necessario sciogliamo il lievito di birra e la biga con metà dell'acqua.
Uniamo un poco di farina, il sale e successivamente i restanti ingredienti impastando energicamente.
Otterremo un impasto molto idratato quindi appiccicoso.
Copriamo la ciotola con un canovaccio e mettiamo a lievitare per mezz'ora.
A questo punto dividiamo l'impasto in 3 parti e adagiamo ognuna all'interno di una teglia rotonda per pizza oliata sul fondo
Stendiamo la superficie aiutandoci con un pò d'olio sulle mani e lasciamo lievitare ancora 2-3 ore.
A lievitazione ultimata condiamo con i pomodorini e le olive ed irroriamo con la miscela di acqua e olio.


Cuociamo a 250° per circa 25-30 minuti (i primi 10 sulla parte più bassa del forno in modo da permettere al fondo di diventare croccante)





By Franci

P.s Con questa ricetta partecipo al Contest di Una famiglia in Cucina  "Dimmi Cosa Mangi e ti dirò chi sei"

                                        http://unafamigliaincucina.it/dimmi-cosa-mangi-contest/

venerdì 13 ottobre 2017

Secondi piatti: Rustico tricolore alle melanzane



Il tricolore dato dal pomodoro fresco, la mozzarella e il pesto di basilico, unito alla melanzana tagliata a fette rendono questo rustico ricco e gustoso.
E' un perfetto salvacena, si prepara davvero in pochissimo tempo visto che si inforna tutto da crudo e il risultato vi sorprenderà!!
Allacciamo i grembiuli e mettiamoci a preparare!

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
1 melanzana grande
100 gr di pesto di basilico
4-5 pomodori rossi
100 gr di mozzarella grattugiata
origano

Preparazione:
Srotoliamo la pasta sfoglia ed adagiamola, con la sua carta, in una teglia rotonda.
Bucherelliamo il fondo con una forchetta e disponiamo un primo strato di melanzana tagliata a fettine sottili. Saliamo, condiamo con pomodoro a pezzetti, mozzarella e qualche cucchiaiata di pesto qui e là. Copriamo con le restanti fette di melanzane e ripetiamo lo stesso procedimento per condire, fino ad esaurimento ingredienti.
Cuociamo a 220°, forno ventilato, per 25-30 minuti.
Servire tiepida



By Franci

giovedì 12 ottobre 2017

Primi piatti: Risotto zucca e funghi



Due frutti dell'autunno che si sposano e abbracciano un risotto delicato e profumato.
Un piatto leggero e gustoso da portare in tavola.
Se come me amate questi due ingredienti dovete assolutamente provare questo risotto, sono sicura che vi piacerà!
Mettiamoci a preparare :)

Ingredienti:
300 gr di riso Roma
300 gr di zucca già pulita
200 gr di funghi champignon
1 bicchiere di vino bianco
50 gr di burro
olio evo
prezzemolo
sale
500 ml di brodo

Preparazione:
Come prima cosa tagliamo la zucca a cubetti e cuociamola a vapore per 30 minuti.
Nel frattempo puliamo e affettiamo i funghi, soffriggiamoli in una padella con olio evo, sfumiamo con il vino bianco, saliamo, aggiungiamo il prezzemolo tritato e cuociamo per una decina di minuti.
Un volta pronti preleviamoli con una schiumarola, mettiamoli in un piatto e teniamo da parte il liquido di cottura che si sarà formato.
Sciogliamo il burro in una pentola, uniamo il riso, facciamo tostare e sfumiamo con il sughetto dei funghi.
Cuociamo versando mestoli di brodo caldo e mescolando attentamente.
Negli ultimi 5 minuti aggiungiamo al riso la zucca e i funghi e completiamo la cottura fino al completo assorbimento del liquido
Serviamo ben caldo


By Franci